Knowledge
Casa > Knowledge > Contenuto
Rianimazione cardiaca
- Sep 12, 2018 -

CPR è un'abilità di base indispensabile per le persone moderne; familiarità con esso! Sei la guardia del corpo dei tuoi amici e parenti intorno a te.

La rianimazione cardiopolmonare, come suggerisce il nome, è una procedura di primo soccorso eseguita in caso di respiro o battito del cuore. Lo scopo è quello di salvare la necrosi delle cellule cerebrali in assenza di ossigeno il più presto possibile (quattro minuti o più per iniziare il danno cerebrale, più di dieci minuti per causare danni irreversibili al cervello), quindi più veloce è il tempo di salvataggio, meglio è. La rianimazione cardiopolmonare viene utilizzata in situazioni in cui infarto, annegamento, soffocamento o altri incidenti causano coma e hanno uno stato di respirazione e battito del cuore.

1. Afferrare la spalla del paziente o premere sulla persona, controllare lo stato di incoscienza ferito e prestare attenzione al paziente senza lesioni della colonna vertebrale cervicale, non scuotere violentemente il paziente.

2. Dite ad alta voce aiuto se il paziente non è chiaro, chiedi aiuto immediatamente; le istruzioni per l'aiuto devono essere chiare, ad esempio: mi chiami un'ambulanza (fuori dall'ospedale) e urli al medico di turno (in ospedale).

3. La posizione di salvataggio viene posizionata sulla spalla del paziente e il soccorritore è perpendicolare alla spalla del paziente.

4. Aprire la bocca del paziente e verificare la presenza di corpi estranei nel tratto respiratorio.

5. Deviare la testa del paziente da un lato e rimuovere oggetti estranei quali gomma da masticare e dentiere dalla bocca e dal tratto respiratorio.

6. Premere la pressione per mantenere aperte le vie aeree e impedire alla lingua di intasare le vie respiratorie a causa della gravità.

7. La guancia è vicino al naso del paziente e gli occhi sono sul petto del paziente per 3-5 secondi.

8. Se non c'è respirazione, aprire la bocca del paziente e pizzicare il naso del paziente in modo da non fuoriuscire dal naso quando soffia dalla bocca.

9. Coprire la bocca del paziente, soffiare due respiri, soffiando ogni volta circa 1,5-2 secondi, prestare attenzione al torace del paziente con o senza ondulazioni, e attendere che il primo respiro del paziente si scarichi completamente e poi soffiare sulla seconda bocca.

10. L'indice e il dito medio toccano prima la laringe e scivolano verso l'esterno fino alla scanalatura formata dalla trachea ipsilaterale e dai muscoli del collo. Premi e osserva l'arteria carotide per 5-10 secondi. Se c'è un impulso, continua a praticare la respirazione artificiale finché il paziente non ritorna alla respirazione naturale, circa 12-16 volte al minuto per gli adulti.

11. Se non ci sono impulsi, prepararsi per il massaggio cardiaco al torace.

12. Scorrere verso l'alto lungo il bordo inferiore della costola per trovare l'estremità sporgente dalle due dita superiori e posizionare il palmo dell'altra mano sulla posizione di massaggio, prestando attenzione a non premere il xifoide.

13. Intreccia le due mani e solleva la punta delle dita per evitare il contatto con le costole.

14. Le braccia del soccorritore sono diritte, perpendicolari al corpo del paziente, e le spalle si trovano direttamente sopra lo sterno e premono rapidamente 4-5 cm (1,5-2 pollici).

15. Respirazione artificiale a recupero singolo: massaggio cardiaco = 2:15, doppio intervento di respirazione artificiale: massaggio cardiaco = 1: 5.

16. Dopo aver completato quattro cicli, soffiare due respiri, controllare l'impulso per 3-5 secondi; se non c'è impulso, continua il massaggio cardiaco, quindi controlla ogni quattro cicli o 3-5 minuti.

17. Se c'è un impulso, controllare il respiro per 3-5 secondi. Se c'è respirazione e metti il paziente in una posizione di rianimazione per evitare il vomito che causa la polmonite da aspirazione, continua a respirare se non c'è respirazione.